Monitoraggio Fotovoltaico: Cos’è e Come Funziona

Monitorare un impianto fotovoltaico significa essere consapevoli delle potenzialità del proprio impianto fotovoltaico, garantendo il completo funzionamento e la produzione di energia.


Quando si tratta di curare, gestire e controllare un impianto fotovoltaico, bisogna occuparsi di diversi aspetti.
Innanzitutto, è importante installare un impianto adatto alle proprie esigenze, con materiali di prima qualità e l’assistenza di un installatore esperto.
Inoltre, è importante anche mantenere l’impianto sempre controllato ed effettuare manutenzione o riparazione quando è necessario.
Anche se i materiali degli impianti fotovoltaici sono stati concepiti per durare a lungo (di solito sui 10 anni), non bisogna trascurare l’aspetto del controllo. I gnorare un guasto al proprio sistema di produzione energetica può portare ad uno spreco di soldi e ad una bassa efficienza energetica.

In questi casi entra in gioco il “monitoraggio fotovoltaico”.

Come Funziona il Monitoraggio di un Impianto Fotovoltaico

Cos’è il Monitoraggio Fotovoltaico?

Si tratta di un sistema, attraverso componenti e piattaforme digitali, che permette al proprietario di tenere sotto controllo il suo impianto fotovoltaico in ogni momento.
Esistono moltissimi strumenti diversi per farlo, ed ognuno può rispondere a diverse esigenze e assicurare che tutte le parti dell’impianto stiano funzionando al meglio.

Il compito essenziale del monitoraggio fotovoltaico è quello di avvisare il proprietario in caso di guasti o malfunzionamenti, nel più breve tempo possibile. Inoltre, tiene monitorate anche le prestazioni FV attraverso un rilevamento attivo, e permette di ottimizzare i consumi e la produzione di energia.
Se un guasto viene rilevato immediatamente, questo può evitare non solo un aumento in bolletta, ma anche dei costi di riparazione più alti.

Come Funziona il Monitoraggio Fotovoltaico?

Il monitoraggio fotovoltaico avviene tramite un sistema integrato, che si trova vicino al tuo impianto, e che si può anche collegare tramite smartphone o tablet.
I sistemi di monitoraggio più avanzati, infatti, sono dotati di un App apposita, da scaricare gratuitamente, che permette di visualizzare tutte le statistiche e lo stato di funzionamento del proprio impianto di energia solare. Si può così tenere sotto controllo l’impianto accedendo dal cellulare. Inoltre, l’App può inviarti un messaggio o allarme ogni volta che avviene un guasto, oppure un calo di efficienza energetica.
Molte di queste App permettono al proprietario di impostare manualmente i parametri di controllo e di invio di alert.

Diverse Tipologie di Monitoraggio

Esistono più di un tipo di sistema di monitoraggio fotovoltaico, ciascuno adatto alle più svariate esigenze. Principalmente le tipologie sono due:

  • Monitoraggio di inverter e quadri di stringa: questo tipo di monitoraggio viene di solito imposto a impianti fotovoltaici di grandi dimensioni, che hanno più inverter. È possibile controllare eventuali guasti o malfunzionamenti degli inverter.
  • Monitoraggio sul contatore di produzione: questa tipologia, invece, è usata soprattutto in impianti di piccole dimensioni (es.: appartamento), che hanno un solo inverter. Possono informare il proprietario su quanta produzione di energia si attesta il suo impianto, che è molto utile anche per un ulteriore controllo sulla bolletta dei consumi. Talvolta sono accompagnati da sensori ambientali, che captano i cambiamenti climatici (pioggia, neve, grandine, vento, e così via).

È fondamentale utilizzare un buon sistema di monitoraggio fotovoltaico, come quello che utilziza E.ON Energia, perché aiuta a risparmiare soldi sui consumi energetici, ma permette anche di prevenire eventuali danni al proprio impianto fotovoltaico.

LASCIA IL TUO COMMENTO

M2G Blogger