Impianto Fotovoltaico e Pompa di Calore: ecco perché conviene


In questo articolo troverai tutti i vantaggi che puoi ottenere, abbinando un’installazione di un impianto fotovoltaico a quella di una pompa di calore, per ridurre i consumi della tua casa per riscaldamento ed elettricità.

Questo sistema ha un nome: casa a impatto zero.

Vantaggi di un Impianto Fotovoltaico

Ne abbiamo già parlato in questo articolo, ma vogliamo un attimo ribadire il concetto: in Italia la diffusione del fotovoltaico è cresciuta in modo importante negli ultimi anni.

Tralasciando il risparmio evidente che un impianto fotovoltaico può dare, i cittadini sono ormai consapevo delle reali potenzialità di questa tecnologia, che utilizza l’energia pulita e soprattutto, rinnovabile dei raggi solari. Ciò garantisce un’autonomia nel rifornimento dell’energia elettrica, sia per la casa che per l’azienda.

Lo stato non ha certo smesso di supportare chi investe in fonti rinnovabili, ed ecco che anche per il 2019 la legge di bilancio prevede la detrazione del 50%, per chi decide di installare un impianto fotovoltaico; il che significa che il contribuente che ha installato un impianto (così come per tutte le ristrutturazioni edilizie che rientrano nelle agevolazioni), può allegare alla propria dichiarazione dei redditi, tutte le fatture relative alle spese per materiale e personale adoperato e detrarne poi, la metà nell’arco di 10 anni.

Come funziona e a Cosa serve la pompa di calore

La pompa di calore ha la stessa funzione di un frigorifero, ma il procedimento è inverso. In un frigorifero infatti, il calore viene estratto dall’interno ed espulso all’esterno. Una pompa di calore, sfruttando lo stesso principio, fa precisamente il contrario: estrae il calore da una fonte naturale (aria, acqua o terra) e lo trasporta dentro l’edificio alla temperatura idonea, in funzione del tipo di impianto di riscaldamento.

Per compiere questo processo, usufruisce dell’energia elettrica, solo che quella consumata è estremamente minore rispetto al calore che viene prodotto.

La pompa di calore infatti, ricava la maggior parte dell’energia richiesta dall’aria, dall’acqua o dalla terra, quindi energia termica disponibile in natura, inesauribile, gratuita e sicura.

Come Funziona Una Pompa di Calore

Fotovoltaico e Pompa di Calore: insieme per massimizzare il risparmio!

Unendo queste due tecnologie nella stessa abitazione, avremo una casa ad impatto zero, in quanto i pannelli solari permettono il famoso autoconsumo dell’energia elettrica.

Ecco come funziona: durante il giorno (in condizioni di tempo ottimali), l’impianto fotovoltaico è in grado di assicurare una produzione di energia necessaria alle attività che vengono svolte nell’abitazione (es. elettrodomestici, TV, etc).

In questo modo a fine mese la bolletta è più leggera, ma se in aggiunta, l’impianto fotovoltaico è completato da un sistema di batterie di accumulo, l’energia prodotta può essere usata anche di sera. In questo modo i consumi per l’elettricità verrebbero completamente abbattuti.

I costi della bolletta della luce in questo modo sono completamente azzerati. E per il gas, si può fare lo stesso?

Certo. Ed è in questo momento che entra in gioco l’impianto con pompa di calore. La pompa assicura il riscaldamento domestico, il raffrescamento e la richiesta fornitura di acqua calda sanitaria, senza usufruire di caldaie a gas o di climatizzatori.

Per funzionare, la pompa di calore ha bisogno solo di energia elettrica. Ed ecco che il cerchio si chiude, in quando se abbiamo un impianto fotovoltaico la pompa funzionerà praticamente, a costo zero. E zero sarà anche la tua bolletta di luce e gas!

Investendo in fonti rinnovabili, le case a impatto a zero, con l’utilizzo di energie pulite, assicurano il fabbisogno domestico per luce e riscaldamento, con consumi appunto, praticamente pari a zero.

Richiedi GRATUITAMENTE un Preventivo e Calcola il Prezzo della tua Casa ad Impatto Zero

Quanto Costa una Casa ad Impatto Zero?

Un costo preciso non esiste, bisogna assolutamente fare un’analisi dedicata con un sopralluogo sul posto, in quanto si valuta il posizionamento geografico, l’esposizione solare, le condizioni ambientali, etc.

Il costo medio di un impianto fotovoltaico, si aggira tra i 10000 e i 15000 euro, il tutto dipende sempre dalla metratura dei pannelli, i kW etc.

Il costo di una pompa di calore invece, varia dagli 800 euro ai 1500 euro per kW.

Se consideriamo un appartamento abbastanza grande o una villetta, dobbiamo tener conto che sono necessari tra i 15000 e i 20000 euro, ma teniamo presente che alcuni apparecchi come condizionatore e caldaia a gas (con un piano di cottura ad induzione) diventano superflui. Solo con questo, il risparmio sarebbe di circa 10000 euro.

Se si aggiunge il risparmio totale sulle bollette di gas e luce, ecco che i due impianti si ripagano nel giro di pochi anni (non più di 8). Il tutto rispettando l’ambiente e rendendo il nostro mondo più pulita.

Convenienza, efficienza, ecosostenibilità: il futuro è ora!

LASCIA IL TUO COMMENTO
5.0
11

M2G Blogger