Impianto Fotovoltaico d’inverno: come e quanto funziona

pannelli solari in inverno

Gennaio da sempre porta con sé freddo, neve e gelo che coinvolgono, anche se in diversa entità, l’intera penisola. In attesa di conoscere cosa ci riserveranno i Giorni della Merla ormai prossimi, rispondiamo alla domanda più ricercata dagli attuali e futuri titolari di Impianti Fotovoltaici:

Assolutamente sì! Sfruttando appieno sia le ore di luce a disposizione che la sua intensità di irraggiamento per convertirla in energia, è possibile ottimizzare il tempo utile per la sua produzione. Come? Prendendo in esame parametri quali ombre, pendenza del tetto, tipologia dei pannelli e dell’inverter (clicca qui per scoprire cos’è e come funziona) al momento del suo acquisto e conseguente installazione.

Quanto possono rendere gli Impianti Fotovoltaici nei mesi invernali?

Partiamo con una certezza: la principale fonte di energia per ogni Impianto Fotovoltaico è il sole. Considerata tra le più efficaci risorse green poiché inesauribile, ad oggi risulta il miglior strumento per contrastare l’impatto ambientale alimentato dalle emissioni di CO2.

Gioca invece un ruolo determinante la temperatura. Infatti, in presenza di un sistema di alta qualità, il clima invernale esalta il rendimento dei pannelli rispetto alle temperature estive eccessive. I pannelli non vengono in alcun modo danneggiati dal freddo, bensì continuando a produrre energia pulita sino a che il sole splende.

Detto ciò, la resa di un Impianto nel periodo più freddo dell’anno, registrerà indubbiamente un calo di energia (solitamente inferiori del 25% – 30%) ma questa verrà inclusa nel calcolo annuale della sua produzione, senza quindi alterare il rendimento complessivo preventivato inizialmente.
Il fattore temporale da prendere in considerazione al momento della scelta dell’impianto non è da limitare al solo periodo invernale ma nell’arco di un intero anno, al fine di poter stimare la resa dei pannelli fotovoltaici rispetto al fabbisogno energetico richiesto.

Impianti Fotovoltaici e condizioni atmosferiche

Analizziamo ora quanto i più frequenti Eventi Climatici possono influire sul rendimento di un Impianto installato.

  • Cielo nuvoloso e Nebbia
    Come già precisato, la produzione di energia non si ferma in giornate prive di sole. L’efficientamento dei pannelli, messo a dura prova da giornate con cielo nuvoloso o in presenza di nebbia, continua a lavorare generando però una resa inferiore. Per ovviare a queste circostanze frequenti in precisi periodi dell’anno, risulta utile installare celle fotovoltaiche di ultima generazione capaci di garantire un’efficienza superiore e subire un minor calo di produttività in assenza di sole.

  • Pioggia e Neve
    Eventi quali pioggia e neve non si classificano come nemici dei pannelli. In particolar modo la pioggia più risultare una grande alleato poiché, se intensa, rimuove sporco e polvere, entrambi fattori che influenzano la loro efficienza se non accuratamente rimossi. Motivo per cui è assolutamente sconsigliato coprire l’impianto fotovoltaico d’inverno.Gestire al meglio la pulizia e provvedere a rimuovere eventuale neve depositata da professionisti (in caso di accumuli consistenti) risultano le soluzioni più indicate.
    Questo perché è fondamentale che la superfice dei pannelli non rimanga coperto da neve al fine di evitare un’interruzione della produzione di energia e un inevitabile malfunzionamento dell’impianto. Nelle aree italiane soggette più a rischio di forti e costanti nevicate, i pannelli vengono infatti installati ad una precisa inclinazione pari a 30°.
  • Vento e Fulmini
    La spinta del vento che i pannelli subiscono di frequente (causa anche la loro stessa conformazione) non deve allarmare poiché il suo impatto viene valutato in fase di progettazione dell’Impianto attraverso simulazioni dedicate. Il tutto ad esclusione di eventi più rari quali trombe d’aria dalle conseguenze difficili da prospettare a monte. Discorso analogo per i fulmini generati da nubi temporalesche (considerato sempre evento raro), non essendo attirati dai pannelli più di quanto possa fare un’antenna televisiva.

Come catturare il sole d’inverno

Quando le giornate d’inverno “accorciano” la possibilità di produrre energia, risulta determinante abbinare al proprio impianto una batteria (o sistema di accumulo). Quest’ultimo assicura il massimo rendimento del tuo investimento grazie alla sua capacità di incamerare quotidianamente l’energia solare disponibile e poter così produrre energia elettrica anche in condizioni di scarsa luminosità.

Clicca qui e scopri perchè conviene installare un Impianto Fotovoltaico con Accumulo

Come ottenere massima efficienza da un Impianto Fotovoltaico

Sulla base delle riflessioni sin qui esposte, restano saldi due consigli: monitoraggio e soprattutto manutenzione. Strettamente legati tra loro, se costantemente applicati ad un sistema di qualità possono rivelarsi davvero preziosi sia per assicurarsi il risparmio atteso dall’investimento scelto sia per scongiurare interventi futuri più onerosi.

Risulta quindi fondamentale la capacità dell’Impianto di adattarsi quanto più possibile alle variazioni termiche stagionali della zona in cui si è scelto di installarlo, in modo da non generare cali di prestazione e godersi i numerosi vantaggi di un valido Impianto Fotovoltaico.

Affidati ad un infinito accumulatore di energia alleato dell’ambiente, scopri il mondo del Fotovoltaico con accumulo attraverso le nostre soluzioni green “chiavi in mano”.

Richiedi un preventivo personalizzato con un nostro esperto dell’energia per abitazione o azienda, clicca qui

Condividi questo post