Come risparmiare sul riscaldamento

Manutenzione dell’impianto, caldaia a condensazione e altri consigli per ridurre i tuoi consumi


La tua casa consuma troppa energia per il riscaldamento, probabilmente perché è stata costruita ignorando un piano di efficienza energetica.
Mediamente consumi tra i 130 e 170 kwh annui.

Che significa questo?

Per farti comprendere meglio, pensa che esistono tecnologie che consentono di abbassare i consumi per il riscaldamento anche del 30-40%, senza intaccare il comfort della casa.

Se la tua casa non è di ultima costruzione, puoi ridurre ugualmente i tuoi consumi, utilizzando nuove tecnologie, insieme ad un’attenta gestione dell’impianto.

Bisogna trovare un compromesso tra salute, portafoglio e ambiente, mantenendo una temperatura media di 20 gradi.
Superare i 24 gradi, non è positivo, soprattutto se ci sono bambini in casa (non gioverebbe alla sua salute).

Un solo grado in più, può far aumentare i consumi dell’8%.

Ricorda di spegnere la caldaia di notte e se è programmata, imposta l’accensione due ore prima della sveglia mattutina.

Vediamo ora i 5 Consigli Utili per Risparmiare in Bolletta

1- Prevenire è meglio che curare: la manutenzione degli impianti

Non ridurti all’ultimo momento per effetuare la pulizia del tuo impianto. Come per la tua auto, bisogna fare una bella revisione almeno ogni biennio.
Pianifica la pulizia annuale della caldaia, delle stufe a pellet, dei termosifoni o una prova fumi della stessa caldaia.

Affidarsi a professionisti qualificati è fondamentale.

2- Installa Caldaie Efficienti per Risparmiare (Approfitta delle Detrazioni Fiscali)

Sia per i privati che a livello condominiale, l’ideale sarebbe sostituire il proprio impianto di riscaldamento con uno di ultima generazione, usufrendo magari delle detrazioni fiscali che agevolano chi esegue questi interventi.

3- Orario Accensione Caldaia

Fai attenzione al tempo massino in cui tieni accesi i termosifoni.
Gli orari variano in base alle (sei) aree climatiche, in cui è stata suddivisa l’Italia.

4- Usa Pannelli Riflettenti

Per evitare di continuare di tremare dal freddo, nonostante i termosifoni siano accesi da tempo, puoi anche questo piccolo consiglio.
L’Enea consiglia vivamente di installare pannelli riflettenti nello spazio che c’è tra il muro e il termosifone.
In questo modo, alla domanda “come risparmiare sul riscaldamento“, la risposta è una sola: ridurre la dispersione di calore.

5- Non Coprire Termosifoni, Sfiata l’Aria Presente e Regola le Termovalvole

Questo consiglio è per l’uso esclusivamente dei termosifoni, dove è buona norma non lasciarli coperti da tende, mobili o anche abiti posati ad asciugare. Può sembrare un consiglio banale, ma troppo spesso capita che i termosifoni siano nascosti dietro divani o tende, andando quindi a disperdere il calore verso l’esterno. La parete dove è poggiato il termosifone, deve essere isolata, al fine di evitare appunto la dispersione di calore all’esterno anziché all’interno (magari installando materiale isolante o piastre riflettenti, come detto poco fa).

Ricordati che è obbligatorio far sfiatare i termosifoni, tramite la valvola presente o richiedendo l’intervento di un professionista. Perché questo? Devi sapere che l’aria presente all’interno, pregiudica il corretto funzionamento dell’impianto. Una termovalvola, è l’ideale per garantire l’ottimale utilizzo dei termosifoni

Queste valvole, sono in grado di regolare infatti, la chiusura o l’apertura in base al raggiungimento della temperatura impostata.

Scegli l’Offerta Migliore

Seguire i piccoli trucchi che ti abbiamo elencato è un’ottima opzione per salvaguardare l’ambiente e il portafogli, ma non è tutto.
Per risparmiare sulla bolletta, puoi o comprendere le voci nel dettaglio oppure puoi scegliere una consulenza energetica gratuita di un esperto M2G.

LASCIA IL TUO COMMENTO

M2G Blogger