ARERA annuncia il Servizio a tutele graduali per le PMI, cos’è?

fine_mercato_tutekato_piccole_imprese

La fine del Mercato tutelato dell’energia per le imprese è ormai alle porte. L’ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha decretato che “Dal 1° gennaio 2021 comincia il progressivo passaggio obbligatorio dal servizio di maggior tutela al mercato libero dell’elettricità soltanto per le piccole imprese”, attraverso un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale lo scorso novembre, consultabile in modo integrale al seguente link.

Con l’arrivo del nuovo anno verrà quindi introdotto il “Servizio a tutele graduali” per quelle piccole e medie imprese (PMI) ancora prive di un proprio fornitore dell’energia del Mercato Libero. Un servizio creato al fine di garantire una continuità della fornitura e poter così guadagnare quel tempo necessario utile per scegliere la tariffa a loro più idonea.

A chi si rivolge il Servizio a tutele graduali

Il nuovo Servizio a tutele graduali (STG) istituito dall’ARERA nasce per gestire il passaggio di quelle piccole imprese che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • dispongono di punti di prelievo connessi in bassa tensione o con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15kW;
  • hanno un numero di dipendenti tra 10 e 50 o un fatturato annuo tra i 2 ed i 10 milioni di euro.

Le PMI legate al Mercato tutelato che rispondono ai seguenti requisiti passeranno obbligatoriamente al Servizio a tutele graduali dal prossimo 1 gennaio.

Come funziona il Servizio a tutele graduali

Quando la Maggior Tutela cesserà di esistere per le aziende, da gennaio 2021 i titolari con P.IVA che disporranno dei requisiti precedentemente elencati, riceveranno “un’informativa dettagliata (da parte del proprio operatore) al momento dell’attivazione del servizio di tutele graduali a regime” e poter così proseguire la loro attività senza alcun rischio di interruzione della fornitura.
Il passaggio avverrà in due step ben strutturati:

FASE PROVVISORIA

nel primo semestre del 2021, precisamente dal 1° gennaio al 30 giugno, l’utenza sarà presa in carico provvisoriamente dallo stesso fornitore del Mercato Tutelato che già gestisce il cliente, secondo “le condizioni contrattuali coincidenti con quelle delle offerte PLACET già esistenti (contratti a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela)“, con il prezzo che sarà così analogo a quello applicato sino a quel momento.

In questa prima fase il fornitore e il prezzo resteranno per lo più invariate, quest’ultimo basato sui valori consuntivi del PUN (il prezzo di riferimento dell’energia elettrica in Italia acquistata alla borsa elettrica), così come le altre componenti della bolletta poiché già stabilite dall’ARERA.

FASE A REGIME

a partire dal 1° luglio 2021, il fornitore sarà assegnato a seguito di gare ad asta effettuate nel semestre appena concluso “attraverso specifiche procedure concorsuali (ripetute dopo tre anni) a livello di aree territoriali con le condizioni contrattuali delle offerte PLACET.
Le condizioni economiche relative alla Spesa per la materia energia continueranno ad essere basate sui valori consuntivi del PUN”.

Per le imprese che invece non possono essere identificate come PMI, ovvero in assenza dei requisiti succitati, queste saranno classificate come microimprese e successivamente gestiste al pari dei clienti domestici, la cui scadenza è invece posticipata al 1° gennaio 2022 (così come approfondito in un precedente articolo.

Concludiamo ricapitolando quelle che sono le date già stabilite per i clienti del Mercato dell’energia in virtù del passaggio obbligatorio al Mercato Libero, distinguendo le due categorie così come stabilito dall’ARERA:

TIPOLOGIA UTENZA

REQUISITI NECESSARI

DATA FINE MERCATO TUTELATO


CLIENTI TITOLARI DI P.IVA/ AZIENDE (PMI)
  • N° dipendenti tra 10 e 50;
  • Fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro;
  • Utenza a bassa tensione
  • Potenza impegnata superiore a 15kW
 

1° gennaio 2021

 

CLIENTI DOMESTICI E MICROIMPRESE

Clienti singoli, nuclei familiari, associazioni e le microimprese (ossia quelle piccole imprese che non rispondono ai requisiti per essere considerate PMI)

 1° gennaio 2022

          (Si chiude il Mercato Tutelato: le date previste per ogni tipologia di utenza)

Non farti trovare impreparato sulle numerose offerte del Mercato Libero dell’energia.
Clicca qui e prenota una consulenza gratuita con un nostro esperto di Enel energia per individuare la soluzione che meglio risponde ai tuoi consumi energetici reali.

Condividi questo post